giovedì 22 settembre 2016

settembre 22, 2016

The Autumn Reading List - Lista di Lettura Autunnale



Buonasera lettori e lettrici!
Oggi, oltre ad essere il compleanno della mia carissima amica B. (autrice del BpoBpo Blog al quale vi consiglio di dare un'occhiata se siete amanti del makeup) a cui faccio di nuovo i più dolcissimi auguri, è anche la data in cui cade l'equinozio di autunno. Questo per un'amante dell'inverno come la sottoscritta porta sicuramente solo cose positive, tra cui questo post molto speciale, il primo di una serie che credo di portare avanti...

LISTA DI LETTURA AUTUNNALE!
- the Autumn Reading List -

Molto speciale per ragioni non ben definite, ma mi piaceva l'idea di redigere una lista delle mie "molto probabili" letture in vista dell'autunno e

venerdì 16 settembre 2016

settembre 16, 2016

Livia Ottomani - Il condominio degli amori segreti

Ciao! Dopo una settimana piena di impegni sono riuscita a ritagliare uno spazio per il blog e per voi, per fortuna, ed eccomi qui a raccontarvi un'uscita recente con annessa presentazione. Pronti? Cominciamo.

Autore: Livia Ottomani
Titolo: Il condominio degli amori segreti
Genere: romanzo rosa
Tempo di lettura: 7/9/16 - 12/9/16
Edizione: Newton Compton editori, 2016
Prezzo di copertina: € 9,90

Trama: I condomini sono riuniti al completo quando, nel loro palazzo alla Garbatella, arriva l'affascinante Daniele Bracci, un musicista che si fermerà lì per qualche mese. Daniele è frastornato dall'accoglienza più che calorosa. Matteo Spina, il saggio, lo recluta subito per lavorare nell'orto condominiale. Paolo e Rudy, che vivono nell'attico, pensano già a un pranzo di benvenuto. Giovanna, invece, vede in lui un fidanzato perfetto per la figlia Anita...ma la mattina dopo, quando Matteo Spina blocca Anita per presentarle il nuovo arrivato, la ragazza ha uno shock: perché lei, quel Daniele Bracci, lo conosce bene, e dai tempi del liceo. E ha fatto di tutto per dimenticarlo. E ora? Dovrà fingere di non averlo mai visto prima? Certo, Anita non è l'unica, nel condominio, ad avere qualcosa da nascondere. Giovanna, ogni lunedì, esce vestita di tutto punto. E con una scusa sempre buona per chi le chiede dove va. E Matteo Spina? Nemmeno lui la racconta giusta. Lo sa bene Pina, la pettegola del palazzo, che dietro alle persiane spia quello che accade, e annota poi tutto sul suo diario segreto...

Recensione:
Uscito il 1 settembre, Il condominio degli amori segreti sembra aver dato il via ad un mese di freschezza e leggerezza che non pensavo di poter trovare in un romanzo di questo genere. Di solito non leggo la letteratura rosa, un po' (devo ammetterlo) perché mi annoia e un po' per un pizzico di pregiudizio, ma tutti credo passiamo questo periodo. Il condominio degli amori segreti è tutto fuorché noioso e sdolcinato ed è stata una piacevolissima lettura di fine estate.

Come lo ha definito alla presentazione Giulia Fiore Coltellacci, questo è un romanzo arcobaleno, poiché non presenta solo le solite (e un po' monotone) caratteristiche del romanzo rosa. Amore, amicizia e un po' di mistero si potrebbe dire che sono la cornice di questo romanzo, perché se si guarda al particolare mentre lo si legge allora si scopre un piccolo mondo accogliente e coinvolgente.

Parlo, ad esempio, della coralità del romanzo resa in modo da non chiudere l'attenzione su uno o due protagonisti. Infatti, piano piano si scoprono le vite segrete e non dei vari condomini del lotto V della Garbatella, vite che non ritraggano il finto o lo scontato bensì una dolce realtà fatta del quotidiano.

Accogliente, quindi, proprio come un grande famiglia. Senza troppi ghirigori, questo romanzo mi ha fatto sentire a casa in un modo che non mi sarei mai aspettata. E' uno di quei libri che rileggerei volentieri per rilassarmi dopo una giornata stancante e di cui aspetterei un seguito, magari incentrato su uno degli altri condomini.

lunedì 12 settembre 2016

settembre 12, 2016

The Book Lover's Journal

Buongiorno lettori!

E buon inizio settimana, dato che è lunedì. So che non è un giorno particolarmente felice, dato che inizia la tiritera lavorativa della settimana, perciò spero di allietare e rilassare la vostra mente con un articolo un po' diverso dal solito...buona lettura!

Testo Alternativo

Testo Alternativo

Ho notato il piccolo successo del "Book Lover's Journal" su Instagram qualche giorno fa e dato che avevo già in mente di fare un articolo a proposito, non vedo momento migliore di...ora!
Esistono veramente tanti, tantissimi tipi di questi diari in cui appuntare informazioni sui libri letti, da leggere e da comprare, sia sul mercato italiano che su quello anglosassone e da quello che ho potuto vedere ce ne sono di validi e non. Quello che posseggo mi è stato regalato per il compleanno dal mio fidanzato, dopo averlo scoperto per sbaglio intenzionato a comprarlo...qualche giorno prima lo avevo aggiunto alla mia lista desideri e nemmeno a farlo a posta lui ha scelto proprio quello! Scena comica, naturalmente, quando gli ho annunciato la mia fermissima decisione di farmelo regalare da qualcuno per il compleanno, completamente ignara della sua, di decisione. Ho apprezzato comunque la sorpresa e l'occhio che ha avuto nel trovare quello che è stato probabilmente il regalo più azzeccato di sempre!

Ma passiamo al sodo: cos'è e come è strutturato il Book Lover's Journal?

E' un diario,

lunedì 5 settembre 2016

settembre 05, 2016

Marcel Proust - Il piacere della lettura (e come avvicinarsi a questo autore)

Autore: Marcel Proust
Titolo: Il piacere della lettura
Titolo originale: Sur la lecture
Lingua originale: francese
Anno di pubblicazione: 1905
Tempo di lettura: agosto 2016
Edizione: Feltrinelli, maggio 2016
Prezzo: € 7,00

Copertina: la Feltrinelli ha colpito ancora nel mio cuore. Ho varie edizioni di questa casa editrice e sono una più interessante dell'altra, dai Racconti di Poe a Una stanza tutta per sé della Woolf passando per Signor Malaussène di Pennac e Il rosso e il nero di Stendhal. Non è tanto l'immagine in sé quanto la scelta della stessa e sicuramente l'art director sa il fatto suo (grazie Cristiano Guerri!). L'illustrazione in questione è di Wesley Merritt, un illustratore a mio avviso molto bravo (per quanto poi me ne intenda di queste cose!) e simpatico. Ha catturato l'immagine di Proust alla lettera, in tutti i sensi, riuscendo a "ritrarre" questo grande autore in particolari essenziali come gli occhi.

RECENSIONE
Ho trovato questo libro nello scaffale più alto della libreria. Era tutto solo, schiacciato da due volumi giganteschi che impedivano a questo piccolo libricino di farsi notare (se volete sapere di più cliccate qui!). E' stato un vero e proprio caso fortuito, trovarlo e non chi ringraziare tra qualche entità libraria o i miei occhi da falco (che si mettono in moto solo in queste situazioni, altrimenti rimango una piccola talpa in crescita...). Perché è vero che, quando ci troviamo in libreria, non riusciamo a dare l'attenzione che vorremmo ad ogni libro lì presente, sia perché non ci impegniamo abbastanza nel leggere i titoli di traverso (dopo un po' viene il torcicollo!) e anche un po' perché restiamo inebriati dalla quantità di volumi di fronte a noi. A me è successo praticamente tutto questo, per fortuna che ho beccato questo libro all'ultimo! Ma si sa, gli incontri più belli avvengono per caso

Cerca gli articoli qui

Dove puoi trovarmi